Casella di testo:        

07/02/2018

UDINEPORDENONEGORIZIATRIESTE

www.fbone.it

www.fbone.it

 

Il Friuli Venezia Giulia

 

Il 3 aprile del 1077 l'Imperatore Enrico IV nominava il Patriarca d'Aquileia Sigeardo, Principe del Friuli.

La bandiera, rappresentante un'aquila d'oro armata e linguata di rosso a volo abbassato su sfondo azzurro cobalto, divenne il simbolo di tutti i Friulani dal fiume Livenza al fiume Timavo.

 

Il nome della regione

Molte regioni prendono il nome dai popoli che per primi le abitarono stabilmente. La regione FVG fu chiamata dai grandi storici latini CARNIA, perché qui vivevano i Carni, tribù appartenenti ai Celti o Galli. Cinquant'anni prima della nascita di Cristo, vicino al fiume Natisone, fu fondata la Città di Cividale, allora chiamata Forum Iulli (mercato di Giulio) in onore di Giulio Cesare, il fondatore. Cividale dopo la distruzione di Aquileia (452 d.C.), divenne la Città più importante e il suo nome che nelle lapidi veniva abbreviato in FR.IULII, fu usato (dai barbari) per indicare tutta la regione. In seguito i Franchi di Carlo Magno per non determinare confusione diedero alla Città il nome Civitas Austriae, (Città Dell'oriente) da cui deriva il nome attuale. Venezia Giulia invece è un nome recente. Dopo la prima Guerra Mondiale il territorio faceva parte del Veneto, insieme ad alcune zone della ex-Iugoslavia. Dopo la seconda guerra mondiale si persero i nove decimi della Venezia Giulia e riunendo il Friuli con quello che era rimasto della stessa, si istituì l’attuale Regione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Link